Consiglio direttivo del 1930Nel 1892 fu costituita, a Majano, la Società Operaia di Mutuo Soccorso, con lo scopo di venire incontro alle esigenze di coloro che si trovavano in particolari condizioni di bisogno.
I primi manoscritti in possesso della SOMS risalgono all’anno 1919 e trattano il bilancio della Società di quel tempo, che contava in totale 183 soci ed aveva un avanzo di gestione di lire 764,85.
La iniziale denominazione della società, piuttosto rara per la qualifica di “operaia agricola”, rivela chi fossero i destinatari dei benefici da essa erogati.
I fini perseguiti, come risulta dallo Statuto della Società, approvato dall’Assemblea Generale il 22 febbraio 1925, erano quelli di:

    1. Promuovere il miglioramento morale, intellettuale ed economico dei propri soci
    2. Attivare tra di loro il soccorso reciproco in caso di inabilità al lavoro
    3. Concorrere all’incremento di istituzioni educative, filantropiche e di beneficenza
    4. Provvedere, nei limiti del possibile, al collocamento dei soci operai disoccupati.

Dalla sua origine ad oggi, la SOMS ha continuato la sua opera attraversando un secolo, il ‘900, colpito da due guerre mondiali. Certamente i tempi sono cambiati, ma la radice della solidarietà è rimasta ben salda nello spirito che ne ha determinato la nascita. L’attività è ancora diretta a risolvere particolari situazioni di bisogno, ma particolare importanza hanno le azioni dirette ad educare, promuovere e sviluppare le attività socio-assistenziali e culturali per far crescere quei principi di aggregazione e collaborazione che sono tipici del volontariato. La S.O.M.S. di Majano dimostra ancora tanta vitalità e, specie negli ultimi anni, riscopre la sua vocazione come strumento di aggregazione della comunità. Attualmente gli Iscritti alla SOMS di Majano superano il numero di 500. Le iniziative sono molteplici e variegate, spaziando dalla solidarietà vera e propria alle manifestazioni culturali ed artistiche. Tra le altre spicca il “Progetto Iansà”, nato nel 2009, con il contributo della regione FVG,
della Provincia di Udine, del Centro Servizi Volontariato del FVG, con la collaborazione del MO.VI, con il patrocinio del Comune di Majano, nell’ambito dell’ASL n. 4 del Sandanielese. Tale progetto ha lo scopo di dare un supporto alle persone che vivono un lutto e propone serate tematiche presso i Comuni limitrofi, ha attivita il gruppo di Auto Mutuo Aiuto, che si ritrova una volta la settimana presso il locale della SOMS, che è sotto la responsabilità di una psicologa specializzata nel settore e mette a disposizione uno Sportello Informativo. Progetto unico in Regione, che si sta ampliando a velocità sorprendente. Nel 2012 sono state organizzati corsi appositi per gli insegnanti, delle scuole primarie e materne del Comune di Majano, che stavano vivendo una situazione problematica con degli studenti che avevano subito un lutto in famiglia. Richieste analoghe sono pervenute da altre Scuole dei comuni limitrofi.
Un motivo d’orgoglio è la Scuola di Musica CEM-SOMS. La Scuola di Musica ha inserito nuovi corsi strumentali e canori; gli allievi sono attualmente 98, costantemente seguiti da ben 10 maestri di musica. Particolare importanza hanno le lezioni di presentazione degli strumenti musicali e di tecnica del canto corale nelle scuole di Majano. L’intento è quello di avvicinare i ragazzi alla musica e al canto. Nel corso dell’anno vengono organizzati tre saggi di fine corso, per strumenti e voci presso l’Auditorium comunale. Particolare importanza hanno i corsi di “musica d’insieme”. Tra le altre iniziative, quella di “Ago e Filo”. Si tratta di un minicorso di ricamo per bambine durante il Centro Estivo e di più corsi di ricamo riservato agli adulti. Per queste attività sono disponibili i locali del “Centro Anziani”, gentilmente messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale. Continua la collaborazione con le scuole primarie e secondarie di Majano. Negli incontri con i “vecchi” Soci, viene presentata la SOMS agli studenti, ripercorrendo le tappe storiche della Società e mettendo in risalto l’importanza della solidarietà nella comunità. In particolare, nel 2012, abbiamo organizzato gli incontri “arti e mestieri” con i maestri mosaicisti di Sequals e la Sig.ra Anita Piutti che ha illustrato momenti di vita passata da molti abitanti di Fusea costretti ad emigrare per specializzarsi in vari mestieri. Continua inoltre incessante il lavoro 6 di acquisizione e catalogazione dell’Archivio Storico Fotografico, inerente Majano ed il suo territorio, con conseguente trasferimento su supporti informatici.
La Societa’ Operaia di Mutuo Soccorso di Majano ha celebrato nel 2012 il centoventesimo anniversario dalla fondazione.
Sabato 2 giugno, alla presenza delle autorità, è stata inaugurata la mostra di ricamo presso la sala polifunzionale del Municipio. Il pregevole livello dei lavori, vere opere d’arte, ha visto la partecipazione di numerosi cittadini. Domenica 3 giugno è stata la giornata principale. Ventuno consorelle Soms, provenienti dalla nostra regione, dal Veneto e dalla Toscana, si sono accreditate nel punto di accoglienza, allestito presso le vecchie scuole di via Zorutti. Presenti molte Associazioni Majanesi, con i loro labari e bandiere. L’assessore Regonale Molinaro ed il Consigliere regionale Menis hanno portato il saluto della Regione Friuli Venezia Giulia. L’assessore provinciale Piuzzi quelli della Provincia di Udine. Alle ore 10.30, si è formato il corteo con le autorita’ e le locali associazioni che ha raggiunto la Chiesa accompagnata dalla Filarmonica di Mels. La cerimonia e l’omelia sono stati ufficiati dal nostro parroco Don Giuliano e acompagnate dalle gruppi corali di Susans e Majano. Al termine della cerimonia religiosa, il corteo si è ricomposto ed ha raggiunto Via Friuli per rendere omaggio al monumento ai Caduti di tutte le guerre apponendo una corona di alloro. La giornata è proseguita presso il centro polifunzionale di Deveacco, dove è stato organizzato l’incontro conviviale, allietato dalla magica fisarmonica di Pasqualino Petris. Il presidente Roberto Miani, cui va il maggior merito per la buona riuscita della manifestazione, ha dato il benvenuto agli intervenuti e ha tracciato un riassunto della giornata e della sua importanza. Il Sindaco di Majano ha apprezzato la manifestazione ed ha espresso la gratitudine della comunità sottolineando l’importanza delle attività della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Majano. Nel corso del convivio sono state consegnate delle targhe d’encomio per alcuni tesserati ‘storici’ e alle famiglie a ricordo di soci e presidenti che hanno fatto la storia della SOMS. Una medaglia coniata appositamente dal prof. Lucio Modesto, è stata consegnata alle autorità, alle consorelle ed alle associazioni presenti. Una borsa di studio è stata assegnata alla scuola secondaria di Majano, per la realizzazione di un opuscolo riguardante la storia centenaria delle SOMSI della Regione.

festa